SEI SODDISFATTA DELLA VITA CHE STAI FACENDO?

Ciao ragazze! Oggi un articolo un pò differente, non vi parlerò di nessun argomento di make-up o fashion ma di me.

Una delle domande che più spesso mi viene posta da più o meno 4 mesi, ovvero da quando vivo sola, è: sei soddisfatta della vita che stai facendo?

Per questo mi sento di scrivere un articolo a riguardo, voglio rispondere a questa domanda con la più totale sincerità.

Voglio partire dal principio, da quando ero piccola.

Fin da piccola mi sono sempre sentita una bambina diversa dalle altre, non diversa per quello che avevo o per quello che non avevo ma bensì per come la pensavo. Parlando con le altre bambine, mi accorgevo che avevamo ideali differenti, sogni differenti e non riuscivo a capire come mai. Anche se provavo a capirle, a mettermi nella loro mente, a cercare di ragionare come loro, non riuscivo, ero per la mia strada, ero io.

Crescendo mi sono resa conto che non si trattava di sciocchezze da bambina ma continuavo sempre con più decisione a pensarla nel mio modo. Questa cosa un po’ mi spaventava; mi sono posta più volte la domanda “ma va tutto bene Ale?”, si, andava tutto bene.

Mi sono confrontata con tante ragazze, e non ho mai trovato nessuna che la pensasse come me.

Sono arrivata alla conclusione che è dall’ambiente in cui cresci e come cresci che dipende il tutto.

I miei genitori, che sia considerato giusto o sbagliato, mi hanno cresciuta libera, senza paure, mi hanno insegnato semplicemente a buttarmi nelle cose, a non pensarci due volte se è quello che credo sia giusto.

Non è colpa mia o colpa tua, non sono sbagliata io o sbagliate loro, siamo semplicemente ragazze diverse, con obiettivi e sogni differenti e questo è il bello, la diversità.

Ritornando al discorso di prima, io non ho mai sognato di creare una famiglia, la mia famiglia, ed è strano perchè a quell’età, nell’età dell’adolescenza, si sogna il matrimonio, il vestito bianco e una bella famiglia. Io no, non ho mai sognato questo. Ho sempre voluto altro per me stessa, la libertà prima di tutto, l’indipendenza.

La prima cosa che una persona deve avere nella sua vita, che sia uomo o donna, è la libertà. Libertà di fare quello che si sente, libertà di esprimersi come si vuole, semplice libertà.

E’ complicato spiegare quello che sento, soprattutto perchè non voglio essere fraintesa.

Sono cresciuta così, libera e indipendente e così continuerò a vivere la mia vita.

Non riuscirei a dipendere da qualcuno, da una persona che dovrebbe decidere cosa fare della mia vita, non sarei più me stessa, una parte dentro di me morirebbe.

“Cosa vorresti fare da grande?”, “Cosa desideri per il tuo futuro?”, “Come ti vedi da grande?”; queste sono le domande che mi lasciavano sempre un po’ perplessa quando mi venivano poste.

Non ho mai risposto “voglio fare questo”; la mia risposta era “mi vedo libera, mi vedo una ragazza indipendente e forte”.

All’età di 14 anni io rispondevo già “a 18 anni andrò a vivere sola”. Ai tempi sembrava una cavolata, le ragazze mi prendevano per pazza, non ero credibile, ma così è stato.

Il mio obiettivo una volta finito il liceo sarebbe stato andare a vivere sola. Non perchè non mi trovassi bene con la mia famiglia o altro, ma semplicemente ho aspettato la maggiore età e il diploma per dare vita a quel sogno che ho sempre avuto fin da piccola, quel sogno che non tutti capivano, quel sogno che chiamavano pazzia.

Ho dato vita a questa pazzia, una pazzia bellissima e non me ne sono mai pentita.

Il 17 agosto del 2019 ho dormito ufficialmente da sola nella mia casa. Per nessun motivo tornerei indietro o cambierei qualcosa di questa scelta.

L’ho sempre saputo in fondo che questa sarebbe stata la mia scelta e che sarebbe stata quella giusta.

A chiunque stia leggendo queste parole mi sento di dire: pensa con la tua testa, nonostante ti diranno che è sbagliato, che non è la cosa giusta, che devi cambiare idea, tu non ascoltarli, vai per la tua strada, credici fino in fondo e sogna, sogna tanto perchè sono i sogni e gli obiettivi che ci mantengono in vita.

Ti riusciresti ad immaginare una vita dove ti senti arrivato? Una vita nella quale non hai obiettivi da raggiungere? Sarebbe una vita monotona, una vita che vivresti solamente perchè devi.

Non deve essere così, pensa a quello che vorresti più di tutto, alzati la mattina con lo scopo di raggiungere quell’obiettivo, non importa quanto esso lontano sia, tu credici e ci arriverai.

A questo punto posso affermare di essere soddisfatta della vita che sto facendo, mi alzo ogni giorno felice di quello che ho creato e di quello che sto creando ma assolutamente non mi sento realizzata; questo è stato solo un primo passo, un obiettivo raggiunto si, ma non l’unico; ho tanta strada da fare ancora, ho tanti sogni e tanti obiettivi nella mia vita che voglio raggiungere e io ci credo fino alla fine, quindi credici anche tu!

Spero di avervi comunicato qualcosa di positivo con queste parole,

Un bacio, Ale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...